68 Voci 68 Cuori Arte, cultura e solidarietà

Cortometraggio animato nell’idioma originale Tlahuica – “La strega”

La lingua ocuilteca, chiamata anche tlahuica o matlatzinca atzingo è una lingua affiliata al gruppo otomangue ed è ancora parlata in Messico.

La civiltà Tlahuica abitò principalmente negli altipiani centrali del Messico.

Secondo i dati del censimento del 2010 effettuato dall’Instituto Nacional de Estadística y Geografía locutori di ocuilteco in Messico sono 745.

La lingua Tlahuica è chiamata anche pjiekak’joo, che significa “ciò che sono, ciò che parlo”. Il suo sviluppo avvenne nel periodo postclassico (1100 d.C.-1521 d.C.). Le città più grandi erano Cuauhnahuac (Cuernavaca) e Huaxtepec (Oaxtepec).

Qusta civiltà aveva una cultura artistica e una ricca architettura che si tradusse soprattutto nei grandi templi piramidali dove venivano adorate le divinità. Attualmente si conservano quelli di Coatetelco, Teopanzolco, Xochicalco e Tepozteco.

————————————————————–

TLAHUICA. LA STREGA

Basato su un racconto della tradizione popolare Tlahuica.

Sinossi: il giorno in cui, a San Juan, si resero conto che il male era reale quando si accorsero che una strega viveva in mezzo a loro.

Versione: Pjyekakjo

Titolo originale: Wire natzu

Ñebesinus telumboyaya mbopitjoru wetunant’si, peru weltuma tyutyemboya, ñelbesinu ñembali nkuenta pupøly a chops ntsipy wire betjo.
Jo kimba pilbiaje mupøly ntsipy porke temilkulia peru tuxipø ñebesinu ama okua tupøndy welchju temitujɇ, jo kimdo kitye mut’e ntsipy, ñebesinu tuxipø, kach’ kimba pilbiaje, ¿tyela ntsipy mucho mupøly paktjo? ¿tyela? ¿Pus mbo kjuebe mbali nkuenta?
Mbla jia tyulol pøly, mupøly ntsipy, jo kimdoki tyuajty natatsindzi, jo tyetu kut’u tekmubali jo t’aku ñetsi, ligt’ɇ lumbali nkuenta, mbo kunutlek’o mbali nkuenta pus nbiendu ke ligt’ɇ ñechju ñemuñɇ, mbokituñu kjuiñe ñeautorida.
¡¡¡mbøre kjuebekjo mbali nkuenta porke mpjieru beenda!!!

———————————————

Vi rimandiamo al nostro post di presentazione per conoscere in dettaglio il progetto di 68 Voci – 68 Cuori e qui per vedere tutti i corti già pubblicati.

I primi 18 corti e le lingue che ascolteremo.

Nei prossimi post proseguiremo con la pubblicazione dei primi 18 “corti”, con le storie superbamente illustrate e animate di 68 Voci-68 Cuori, corrispondenti alle seguenti lingue:

1. Náhuatl  – “Quando una lingua muore”.

2. Huasteco – “Come il coniglio arrivò sulla luna”.

3. Mixteco – “La morte”.

4. Maya – “L’ultima danza”.

5. Totonaco – “Muore il mio volto”.

6. Yaqui – “Il grillo stregone”.

7. Zapoteco – “Il volto di Prometeo”.

8. Tsotsil – “La riunione degli Spaventapersone”.

9. Tojolabal – “La tigre e il grillo”.

10. Tlahuica – “La strega”.

11. Matlatzinca – “Le lucciole che adornano gli alberi”.

12. Purepécha- “La Vergine della Salute e il pesce bianco di Michoacán”.

13. Ixcateco – “Perché le palme da dattero crescono a Ixcatlán”.

14. Chocholteco – “La bambina della lana”.

15. Oluteco – “La danza de “La Malinche”.

16. Q´anjolab´al – “La festa del granturco”.

17. Cucapà – “L’origine dei monti”.

18. Ayapaneco – “Il vento”.

Prova Gratis UAM.TV per una settimana!
UAM.TV. Film, documentari e videocorsi per un altro mondo possibile.

Ti è piaciuto questo articolo? Puoi condividerlo sulla tua pagina social cliccando sulle iconcine qui sotto.

Ti ricordiamo che puoi visionare in qualsiasi momento il nostro palinsesto sul catalogo pubblico di UAM.TV.

Se ha voglia puoi scrivere un commento su quest’articolo qui sotto.

Lascia un commento

Noi e alcuni partner selezionati utilizziamo cookie o tecnologie simili come specificato nella cookie e privacy policy. Puoi acconsentire all’utilizzo di tali tecnologie chiudendo questa informativa.