Animali Le buone notizie da Gaia

I rinoceronti nepalesi aumentano i loro numeri

Buone notizie per la popolazione di rinoceronti del Nepal: nell’ultimo anno i loro numeri sono aumentati considerevolmente, alleggerendo i rischi che questa specie deve affrontare.

La conta è stata indetta a partire dal mese di Marzo e ha coinvolto circa 300 tecnici che hanno sorvegliato le zone più frequentate dagli animali allo scopo di identificare e catalogare gli individui. Un progetto sostenuto da WWF Nepal e che mostra dati incoraggianti nella protezione del rinoceronte nepalese.

Infatti, oltre alla raccolta dati riguardante la popolazione di rinoceronti, il team ha anche analizzato importanti aspetti come le attività umane, il bracconaggio, la conservazione degli habitat e la presenza di specie invasive.

Una specie da proteggere e sorvegliare

Secondo alcuni, l’aumento della popolazione potrebbe essere legato alla diminuzione dei viaggi turistici, una delle attività che ha l’impatto maggiore sulla fauna locale. Ma non è certo solo il turismo a danneggiarla.

Infatti, il rinoceronte nepalese viene pesantemente minacciato anche dal bracconaggio, che ha come obiettivo i corni degli animali. Anche l’aumento demografico umano del Nepal, con il conseguente aumento di insediamenti, costituisce una minaccia.

Tutti questi elementi hanno messo così in crisi la specie che, negli anni ’60, solo 100 individui sopravvissero. Oggi, grazie alle politiche di tutela messe in piedi dal governo nepalese e dalle ONG ambientaliste come il WWF, la popolazione di rinoceronti sta di nuovo aumentando.

Una sfida continua per la biodiversità

L’interesse nella biodiversità ha raggiunto un livello di popolarità senza precedenti. Un fattore certamente positivo e che ha dato un forte impulso alla conservazione. Ma nonostante tutto, le sfide continuano a essere pressanti.

Il lavoro dei volontari e dei funzionari governativi per proteggere i rinoceronti sta dando frutti promettenti e le previsioni per il futuro di questi animali sono positive. Se, anche dopo la pandemia, questo trend positivo continuerà, dipenderà solo dalla consapevolezza e dalla responsabilità della popolazione umana.

Se il tema della biodiversità e dei suoi benefici vi interessa, ci sono altre buone notizie:

L’aquila testabianca ripopola l’America

Il bisonte europeo tornerà a popolare le foreste inglesi

A Chernobyl le mucche tornano libere

Prova Gratis UAM.TV per una settimana!
UAM.TV. Film, documentari e videocorsi per un altro mondo possibile.

Ti è piaciuto questo articolo? Puoi condividerlo sulla tua pagina social cliccando sulle iconcine qui sotto.

Ti ricordiamo che puoi consultare il nostro palinsesto in qualsiasi momento presso il catalogo pubblico di UAM.TV.

Se hai voglia puoi lasciare un commento qui sotto.

Lascia un commento

Noi e alcuni partner selezionati utilizziamo cookie o tecnologie simili come specificato nella cookie e privacy policy. Puoi acconsentire all’utilizzo di tali tecnologie chiudendo questa informativa.