Animali Le buone notizie da Gaia

La pantera di Puglia è in realtà una magnifica serval nera con i suoi cuccioli

L’animale dal manto nero avvistato numerose volte negli ultimi tre mesi nelle campagne pugliesi era in realtà una bellissima mamma serval africana! Ed ecco così svelato il mistero della pantera nera in Puglia.

L’animale infatti è stato localizzato attraverso alcuni droni nelle campagne baresi e appunto non si tratterebbe del temuto felino dal manto nero, ma di un esemplare di serval africano. È anche lui un felino selvatico ma molto più simile a un gatto selvatico che a una pantera!

Chi è il serval africano?

Il serval è una specie diffusa nei paesi subsahariani, in pericolo di estinzione e per questo protetta. Quello che si aggira in Puglia è un esemplare femmina e per di più con i suoi quattro cuccioli.

A trarre in inganno chi lo vedeva da lontano sicuramente il manto completamente nero e le movenze feline che facevano  ipotizzare potesse trattarsi di un pantera. Si tratta invece di un animale molto meno pericoloso per l’uomo, che si nutre principalmente di volatili e roditori.

Come sarà arrivata in Puglia la gattona?

Secondo un a prima valutazione l’esemplare sarebbe lungo circa un metro, con un peso di circa 15 chilogrammi. I cuccioli sono stati avvistati nella tana dove tuttora l’animale avrebbe trovato riparo. Gli esperti di fauna selvatica ritengono potrebbe trattarsi del frutto di un accoppiamento con un animale nostrano, forse proprio un gatto.

Le ricerche dei carabinieri forestali proseguiranno nei prossimi giorni per cercare di avvicinare l’animale anche perché bisognerà metterlo al sicuro da malintenzionati dal fucile facile.

Resta da capire come sia arrivato in Puglia un animale selvatico protetto ma il sospetto è che possa essere stato introdotto illegalmente sul territorio pugliese e poi essere fuggito o abbandonato. Da capire anche se si tratta dello stesso esemplare avvistato in tutti gli episodi qua e là per la Puglia e indicato come una pantera nera.

Il serval nero è un animale rarissimo

Non c’è un solo colore o una sola tipologia di mantello che caratterizza questo felino africano, che il più della volte ha pelo marrone e arancione e grosse macchie disposte in maniera asimmetrica di colore nero Ma altri possono avere le macchie di dimensioni molto più ridotte.

Il serval integralmente nero però è rarissimo e gli esemplari che sfoggiano mantelli total black sembrano sicuramente i più affascinanti. Spesso è difficile capire che sono “parenti” dei più comuni serval con pelliccia a macchie nere di grosse dimensioni, e vengono così scambiati per delle piccole pantere.

Un Serval nero è il risultato di una mutazione genetica, e si definisce animale melanistico. In questo grande micione nero dunque, come anche nella pantera nera e in altri felini simili, ci sono geni con una mutazione che porta ad una predominanza dei pigmenti scuri su quelli chiari.

Speriamo dunque che questa bellissima gattona e i suoi piccoli possano al più presto dimorare tranquilli in un luogo protetto, dove vivere in pace e sicurezza. Ne hanno tutto il diritto!


Sulla salvaguardia della fauna selvatica puoi leggere anche sul nostro blog:

Prova Gratis UAM.TV per una settimana!
UAM.TV. Film, documentari e videocorsi per un altro mondo possibile.

Ti è piaciuto questo articolo? Puoi condividerlo sulla tua pagina social cliccando sulle iconcine qui sotto.

Vi ricordiamo che potete visionare il nostro palinsesto in qualsiasi momento presso il catalogo pubblico di UAM.TV.

Lascia un commento

Noi e alcuni partner selezionati utilizziamo cookie o tecnologie simili come specificato nella cookie e privacy policy. Puoi acconsentire all’utilizzo di tali tecnologie chiudendo questa informativa.