Ambiente Le buone notizie da Gaia

La città finlandese di Lahti è la Capitale Verde Europea 2021

Ci troviamo nella regione artica, più precisamente in Finlandia. Qui sorge la città di Lahti, il nono centro urbano più popoloso del paese, che mira a diventare la città più green del pianeta. Il comune ha annunciato che raggiungeranno la carbon neutrality entro il 2025.

Proprio la città di Lahti si è aggiudicata il riconoscimento di European Green Capital 2021, istituito nel 2010 come incentivo per premiare quelle città europee impegnate efficacemente nella lotta al cambiamento climatico.

LAHTI, CITTA’ IN PRIMA LINEA CONTRO IL CLIMATE CHANGE

Per venire riconosciuta come Green Capital una città deve venire valutata in base a una serie di parametri. Tra questi ci sono la sua capacità di ridurre le emissioni di CO2, la lotta all’inquinamento acustico, la gestione dei rifiuti e la promozione di progetti ecosostenibili tra la popolazione.

Il motivo dell’istituzione di questo riconoscimento per le città green è soprattutto quello di rendere note le iniziative locali intraprese, in modo da favorirne lo scambio e l’adozione da parte di altri centri urbani europei. Quello di European Green Capital è un titolo ideato per promuovere il progresso ecologico e una nuova concezione più sostenibile del vivere cittadino.

In questo, Lahti è certamente un modello invidiabile da prendere a esempio. Le sue strategie riguardano la gestione e il riciclo dei rifiuti, la condivisione degli spazi pubblici e la tutela delle aree verdi. Un impegno profuso anche sotto la pressione della propria posizione geografica: infatti, la regione artica subisce gli effetti del riscaldamento globale a una velocità doppia rispetto al resto del pianeta.

UN RECORD GREEN DOPO L’ALTRO

Guardando le condizioni di vita degli abitanti di Lahti non si fatica certo a capire come mai sia stata scelta come European Green Capital 2021. Stando alle statistiche, la popolazione ricicla efficientemente più del 99% dei suoi rifiuti domestici.

Inoltre, nel mese di aprile la rete energetica cittadina si è resa completamente autonoma dal carbone. Il fabbisogno di energia elettrica della città verrà presto soddisfatto da un impianto ecosostenibile. Un progetto nel quale il comune di Lahti ha investito 180 milioni di euro.

Naturalmente, anche la salvaguardia del territorio è uno dei fiori all’occhiello della città finlandese. Infatti, la quasi totalità della cittadinanza vive in un raggio di circa 300 metri da un’area verde. E anche per il lago Vesijarvi, sulle cui rive sorge la città, è stato fatto molto: dopo anni di incuria dovute agli scarichi industriali, la popolazione è riuscita a risanarlo.

L’INNOVAZIONE ACCANTO ALLA SOSTENIBILITA’

Gli straordinari risultati ottenuti da Lahti non sono certo frutto del caso. Da anni, questa città si impegna nella promozione di nuovi progetti e tecnologie ecosostenibili. La sua amministrazione non teme di investire denaro in idee che gioveranno a tutti e non esita a sperimentare nuovi metodi per gestire la vita collettiva, o per responsabilizzare i singoli individui.

Ne è un esempio l’app CitiCAP, che attraverso un sistema di rilevamenti premia quei cittadini che scelgono i mezzi pubblici o, ancora meglio, gli spostamenti in automobile o bicicletta. Un metodo decisamente avanti coi tempi rispetto alla media europea, che affianca l’innovazione digital alla tutela dell’ambiente e all’azzeramento delle emissioni.

Insomma, se siete amanti del verde, dell’aria pulita e del progresso ecologico, Lahti è la città che fa davvero per voi! Ma ricordiamoci l’obiettivo principale del riconoscimento di Green Capital: promuovere e condividere pratiche e strategie ecosostenibili. Quindi attiviamoci per fare sì che l’esempio di Lahti non passi inosservato: la prossima capitale green d’Europa potrebbe anche essere la vostra città!

Se volete saperne di più sulle iniziative ecosostenibili in giro per il mondo, potete leggere anche Alberi alla riscossa. Le iniziative green aumentano in tutto il mondo! e Arrivano le food forest!.

E se volete scoprire di più sul tema della protezione degli alberi, potrebbe interessarvi su UAM.TV il documentario Oltre Le Chiome – Ricercando L’Albero Madre di cui potete vedere qui il trailer, o leggere la nostra recensione qui.

Se siete interessati ad approfondimenti sulla sostenibilità e la salvaguardia dell’ambiente, vi consigliamo la visione su UAM.TV di:

  • “Trashed-Verso rifiuti zero”, in cui Jeremy Irons ci conduce attraverso i cinque continenti, mostrando quanto l’inquinamento dell’aria, della terra e degli oceani stia mettendo sempre più in pericolo la stessa esistenza del genere umano. Qui potete leggere la nostra recensione.
  • Oltre le chiome, che racconta di un gruppo di ecologisti alla ricerca degli alberi più grandi e importanti dell’amazzonia per scalarli, conoscerli, salvarli. Qui potete leggere la nostra recensione.
  • “No impact man”, in cui lo scrittore newyorkese, ambientalista e progressista Colin Beavan prova a vivere un anno a impatto zero nel cuore di Manhattan.
  • “Un altro mondo” , del nostro Thomas Torelli, fondatore di UAM.TV (da cui la piattaforma prende il nome, UAM è infatti l’acronimo del titolo) documentario che propone una riflessione sull’interconnessione tra uomo e universo, legame che troppo spesso gli uomini dimenticano di avere. a vivere un anno a impatto zero nel cuore di Manhattan. Qui potete leggere la nostra recensione.
  • “IRIRIA Niña Tierra” è un’analisi, dal locale all’universale, sulla radice “Culturale” che sta alla base dei problemi ambientali che in questa epoca il pianeta si trova ad affrontare.
  • Greta (I’m Greta), la storia della ragazzina ambientalista, presentato all’ultima Mostra internazionale del Cinema di Venezia e che stiamo cercando di acquisire per UAM.TV e di cui potete leggere qui la nostra recensione.
  • “Deforestazione made in Italy”, un’inchiesta che racconta il “legame invisibile” tra la deforestazione tropicale e le eccellenze del Made in Italy attraverso l’import di materie prime.
Iscriviti a UAM.TV, la tv della consapevolezza con approfondimenti, film,documentari e voci fuori dal coro.
UAM.TV Voci fuori dal coro-Documentari film e approfondimenti per Un Altro Mondo possibile

Ti è piaciuto questo articolo? Puoi condividerlo sulla tua pagina social cliccando sulle iconcine qui sotto.

Vi ricordiamo che potete visionare il nostro palinsesto in qualsiasi momento presso il catalogo pubblico di UAM.TV.

Se ha voglia puoi scrivere un commento su quest’articolo qui sotto.

Lascia un commento

Noi e alcuni partner selezionati utilizziamo cookie o tecnologie simili come specificato nella cookie e privacy policy. Puoi acconsentire all’utilizzo di tali tecnologie chiudendo questa informativa.