Documentari Recensioni

Richard and Jaco Take on the World: un viaggio con l’autismo

I disturbi dell’autismo visti con gli occhi di un padre e un figlio che affrontano quotidianamente un mondo che spesso si presenta come ostile. Un mondo che non è costruito a misura delle persone neurodiverse.

In questo documentario, sequel di “Richard and Jaco: Life with autism” disponibile in UAM.TV, che ci introduceva alla vita quotidiana del gallese Richard Mylan e del suo figlio autistico, Richard porta Jacob, in un tour tra Regno Unito e Stati Uniti per confrontarsi con altre persone nello spettro autistico.

Affrontare il mondo con un disturbo autistico

Per le persone con disturbi autistici dello sviluppo, la vita quotidiana presenta numerose sfide, a volte insormontabili. Cose che non generano problemi alle persone neurotipiche, cioè persone che non rientrano nello spettro autistico, possono essere fonte di stress molto intenso per altri.

Il sovraccarico sensoriale, estremamente diffuso tra chi è affetto da autismo, rende difficile anche solo uscire di casa in un mondo fatto di luci, rumori forti e attività caotiche. Le relazioni sociali, fondate su determinate convenzioni, risultano spesso difficilmente comprensibili. Tutto questo porta frequentemente a episodi di emarginazione, bullismo e discriminazione.

Che è proprio ciò che spaventa Richard, il padre di Jacob. Che è consapevole che i comportamenti del figlio siano tollerati in virtù del suo status di bambino. Ma che ha paura che, diventando adulto, la tolleranza nei suoi confronti possa venire a mancare.

La vita di Jaco e Richard

Jaco è un ragazzino affetto da disturbo autistico. Grazie all’impegno di suo padre e a una diagnosi molto precoce, avvenuta all’età di 2 anni, Jaco è riuscito a crearsi uno stile di vita che gli permette di fare esperienze adatte alla sua età.

Il modo che Jaco usa per tranquillizzarsi e rapportarsi col mondo è filmare tutto con il suo telefonino: grazie a questo mezzo, lui e suo padre possono creare una strategia efficace per prevedere situazioni stressanti, esplorare contesti sconosciuti. E così, acquisire nuove nozioni.

Ma il loro viaggio, con tutti gli incontri che fanno, mostra come esistano modi diversi di integrarsi nella società: barbieri specializzati nel servizio per bambini nello spettro autistico. Oppure negozi con orari dedicati alla clientela autistica che necessità di illuminazione ridotta e suoni attutiti. E ovviamente eventi pensati per favorire l’incontro e la condivisione di esperienze tra persone nello spettro.

Un viaggio per conoscere e creare spazi per l’autismo

Il viaggio al centro del documentario è un’occasione per esplorare luoghi, istituzioni ed eventi che fanno uno sforzo per rendersi più inclusivi. Richard e Jaco affrontano un lungo viaggio, andata e ritorno. Cercando di mostrare come anche con la disabilità del figlio, possano vivere un’esperienza comune come turisti.

Dalle strade di New York, alle partite di basket, ai raduni per persone autistiche, Richard and Jaco Take on the World apre spazi di riflessione su come un mondo più inclusivo sia possibile. Tutto quello che serve è creare consapevolezza sui problemi che la comunità autistica affronta e aprire canali di comunicazione con istituzioni e aziende.

Un documentario interessante, che in occasione della Giornata Internazionale per la Consapevolezza sull’Autismo acquisisce una doppia valenza: quella di informarci e quella di farci capire come le nostre azioni possano avere un impatto positivo sul mondo che viviamo.

Titolo originale: Richard and Jaco Take on the World
Regia: Laura Martin Robinson
Genere: documentario
Anno: 2019
Durata: 58′

Per approfondire il tema dell’autismo, sottolineando questa volta l’importanza dello sport per i soggetti con disturbi dello spettro autistico, da non perdere il breve ma intensissimo cortometraggio animato “Blu”, un tenero racconto di Paolo Gremei, disponibile su UAM.TV

Nel blog leggi anche: Farm4Autism: il progetto lavorativo per giovani autistici

Se i film sull’inclusione e la disabilità vi interessano, potrebbe piacervi il film Crazywise. Potete anche leggere la nostra recensione: Crazywise: un documentario sulla malattia mentale e la guarigione al di là della psichiatria.

abbonati a uam tv

Ti è piaciuto questo articolo? Puoi condividerlo sulla tua pagina social cliccando sulle iconcine qui sotto.

Ti ricordiamo che puoi consultare il nostro palinsesto in qualsiasi momento presso il catalogo pubblico di UAM.TV.

Se hai voglia puoi lasciare un commento qui sotto.

Lascia un commento

Noi e alcuni partner selezionati utilizziamo cookie o tecnologie simili come specificato nella cookie e privacy policy. Puoi acconsentire all’utilizzo di tali tecnologie chiudendo questa informativa.