Ambiente Le buone notizie da Gaia

Una bellissima orchidea è stata scoperta nelle foreste del Madagascar

La natura continua ad arricchirsi di nuove specie: nel 2021 sono state scoperte tantissimi tipi di piante diverse. Tra queste, la più notevole è un tipo di orchidea fantasma. Una pianta straordinaria, che cresce nella completa oscurità del fitto sottobosco dell’isola di Madagascar.

Un anno di scoperte naturali

Il 2021, nonostante i problemi dettati dalla pandemia, è stato un anno di continue scoperte. In tutto oltre 250 nuove specie sono entrate a fare parte della scienza botanica. Ma questa orchidea fantasma è certamente la più sorprendente. Non solo per la sua bellezza, ma anche per il suo particolare ruolo nell’ecosistema.

Infatti, questa pianta non si affida più alla fotosintesi per nutrirsi. Questo perché le foreste in cui cresce sono troppo fitte per permettere a quantità di luce significativa di penetrare ai livelli più bassi. Ma allora come si nutre?

Gli esemplari di orchidea fantasma ritrovati traggono sostentamento dalla relazione che stringono con i funghi e le muffe del suolo: lo stretto rapporto tra questi due organismi fornisce le sostanze nutritive per mantenere entrambi. Un esempio di ecosistema resiliente, complesso e assolutamente incantevole.

Oltre questa orchidea, c’è un mondo da scoprire

Secondo gli scienziati responsabili della scoperta, questa pianta si trovava in un habitat potenzialmente a rischio. Infatti, le foreste incontaminate sono sempre più spesso minacciate da coltivazioni intensive che devastano l’ambiente.

Secondo Richard Cheek, è assolutamente sorprendente che si scoprano continuamente nuove specie. Ma ancora più sorprendente è il numero di esemplari che non verranno mai scoperti, perché portati all’estinzione prima ancora di poterli catalogare.

Cheek ha definito disgustoso questo processo, incolpando principalmente le piantagioni di palma da olio, una delle colture più dannose a livello ambientale. Disgustoso perché, insieme agli esemplari, si perdono potenzialità ecologiche e farmacologiche potenzialmente utilissime.

Cosa scopriremo nel 2022?

Come già detto dal dottor Cheek, è sorprendente la quantità di nuove specie che ancora oggi scopriamo. Gli scienziati sembrano non smettere mai di catalogare nuovi nomi e negli habitat più remoti (così come nel bosco vicino a casa nostra) emergono sempre sorprese della natura.

Il nuovo anno è iniziato da poco più di un mese, e possiamo stare certi che qualcosa di nuovo è già pronto per essere mostrato al mondo. In attesa di vedere la prossima sorpresa, ci accontentiamo di questa orchidea fantastica!

Se vuoi sapere di più di che cosa i naturalisti hanno scoperto, puoi leggere anche questi articoli:

La John Hopkins condurrà uno studio sulla psilocibina

Una nuova, carinissima rana scoperta in una palude di coccodrilli

Una specie di orchidea creduta estinta è stata trovata su un tetto di Londra

abbonati a uam tv

Ti è piaciuto questo articolo? Puoi condividerlo sulla tua pagina social cliccando sulle iconcine qui sotto.

Ti ricordiamo che puoi consultare il nostro palinsesto in qualsiasi momento presso il catalogo pubblico di UAM.TV.

Se hai voglia puoi lasciare un commento qui sotto.

Lascia un commento

Noi e alcuni partner selezionati utilizziamo cookie o tecnologie simili come specificato nella cookie e privacy policy. Puoi acconsentire all’utilizzo di tali tecnologie chiudendo questa informativa.