Documentari Recensioni

L’intervista a Masaru Emoto sulla memoria dell’acqua

In questa intervista esclusiva per UAM.TV, il saggista giapponese Masaru Emoto ci parla del suo lavoro e delle sue ricerche sulle proprietà dell’acqua.

Chi era Masaru Emoto?

Nato nella città di Yokohama nel 1943, Masaru Emoto non cominciò la sua carriera come scienziato. Al contrario, si laureò presso l’università della sua città in relazioni internazionali e in seguito lavorò presso il giornale Yomiuri Shimbun. Dopo anni passati a lavorare in questo campo, si avvicinò al mondo dell’acqua e allo studio della coscienza.

I suoi esperimenti, come il noto “esperimento del riso”, volevano dimostrare una tesi ardita: che l’acqua avesse la capacità di reagire alle emozioni umane e di conservarne la traccia in una sorta di memoria. Per dare prova di queste proprietà portentose, Emoto svolse diversi esperimenti.

Ad esempio, divise la stessa acqua in più contenitori: ad alcuni urlava lodi, ad altri invece insulti. Dopo aver congelato le diverse acque, Emoto notò differenze sostanziali nei cristalli di ghiaccio. Da qui, Emoto si convinse che l’acqua avesse davvero proprietà come la memoria e fondò una carriera e un movimento dedito allo studio e all’applicazione di queste.

L’intervista a otto anni dalla morte

In questa intervista integrale rilasciata al regista Thomas Torelli della durata di circa un’ora, Emoto svolge alcuni esperimenti di fronte alle telecamere. Mostra fenomeni come la risonanza, cioè la capacità di un conduttore di trasmettere le vibrazioni a un altro conduttore lontano, come un diapason.

Sulla base di queste osservazioni, e unendo fenomeni come vibrazioni ed emozioni, Emoto illustra le sue teorie e il modo in cui si sono evolute e sono state elaborate. L’intervista si sposta dal discorso più tecnico riguardante le proprietà dell’acqua e della sua memoria per spostarsi verso un discorso più ampio.

Con molta lucidità, Emoto analizza la situazione odierna, le conseguenze del rifiuto dell’acqua, la condizione delle istituzioni scientifiche moderne, le potenzialità nascoste nel rapporto tra umanità ed acqua. Un’intervista davvero illuminante sulla mente di questo ricercatore e sul valore delle sue osservazioni.

Quale futuro per la memoria dell’acqua?

A otto anni dalla morte di Masaru Emoto, questa intervista funge quasi come un lascito. In essa viene riassunta non solo la vita professionale, ma anche il percorso spirituale che ha condotto l’uomo a sostenere così fortemente questa teoria, legandosi anche ad altri movimenti come l’omeopatia.

In questa esclusiva di UAM.TV, vengono fornite molte risposte e, soprattutto, si aprono altrettante domande su come queste proprietà potranno cambiare il mondo.

Prova Gratis UAM.TV per una settimana!
UAM.TV. Film, documentari e videocorsi per un altro mondo possibile.

Ti è piaciuto questo articolo? Puoi condividerlo sulla tua pagina social cliccando sulle iconcine qui sotto.

Ti ricordiamo che puoi consultare il nostro palinsesto in qualsiasi momento presso il catalogo pubblico di UAM.TV.

Se hai voglia puoi lasciare un commento qui sotto.

Lascia un commento

Noi e alcuni partner selezionati utilizziamo cookie o tecnologie simili come specificato nella cookie e privacy policy. Puoi acconsentire all’utilizzo di tali tecnologie chiudendo questa informativa.