Equilibrio e benessere I protagonisti di UAM.TV

La Naturopatia Evolutiva: il potere della mente sul nostro stato di salute

Come funziona il nostro cervello?

Mai come oggi vi sarete resi conto di quanto mente e salute siano interconnessi tra loro. La nostra mente, infatti, ha un enorme potere sulla vita e sul futuro poiché media ogni pensiero, sensazione, scelta e azione.

È un estratto evolutivo del cervello che riceve informazioni dall’ambiente che la circonda e le trasforma in “impulsi elettrici” tramite i neuroni e le sinapsi. Rumori e immagini diventano così tracce nervose che, all’apparenza, sono tutte uguali.

La mente umana è come un enorme archivio

Il cervello non è in grado di distinguere il reale dall’illusorio e trasforma in tracce sia gli impulsi esterni che i desideri della mente. Pensate a questo organo come un archivio capace di categorizzare tutto in base alla propria esperienza. In ogni momento giudica come positiva o negativa, piacevole o spiacevole, ogni situazione che sta vivendo.

Spesso capita che, pur di perseguire questo fine, il cervello sia disposto a integrare le informazioni che non possiede con fantasie e falsificazioni. Per sentirsi al sicuro non devono mancargli i dati di cui ha bisogno.

Così il mondo reale, per la mente umana, è molto meno rilevante del mondo di cui sente il bisogno. Ecco perché capita che il cervello ci faccia credere di aver vissuto qualcosa che abbiamo solo immaginato. Oppure ci illude che una bugia raccontata ripetutamente sia la verità.

la Naturopatia Evolutiva

Percezione e realtà: è tutta una questione di punti di vista

La scienza conferma quanto il punto di vista di una persona costituisca un ostacolo nel reperire la verità su un evento accaduto. Se si chiede a più testimoni di raccontare lo stesso fatto, ognuno fornirà una versione leggermente diversa. Questo poiché il cervello di ogni individuo avrà integrato le informazioni secondo la propria esperienza, insieme ai propri retaggi educativi

La mente umana, infatti, interpreta l’ambiente con schemi cognitivi costruiti durante gli anni dell’educazione, che filtrano ogni informazione proveniente dall’ambiente. Se da un lato ci proteggono permettendoci di sopravvivere, dall’altro non ci consentono di evolvere, mantenendoci in una zona di comfort.

È a causa di questi schemi che risulta difficoltoso avere una reale consapevolezza dei propri desideri e obiettivi di vita. Quando un traguardo non ci appaga è perché non ha a che vedere con le nostre reali esigenze, ma è legato a un “copione”, scritto alla nostra nascita, da chi ci ha permesso di conoscere il mondo.

Gli schemi mentali guidano il 95% dei processi cognitivi, sono subconsci e non permettono una comunicazione lineare tra le nostre parti più profonde e la coscienza. Se l’anima riuscisse a parlare in modo chiaro alla coscienza, coglieremmo appieno il senso della vita, vivendola come veramente lo desideriamo.

Come tutto questo influenza la salute e l’evoluzione?

Tra gli stimoli ambientali che possono influenzare il corpo ce ne sono di fisici (traumi e radiazioni), chimici (derivati da cibi, farmaci e sostanze che assumiamo direttamente), oppure emozionali.

Trotula da Ruggiero, medico e moglie del fondatore della scuola di medicina salernitana, diceva: “la qualità dei nostri pensieri ci influenza quanto il cibo che mangiamo”. E la scienza moderna conferma la sua intuizione: l’80% delle sollecitazioni ambientali alla base di disagi e malattie sono di origine emozionale.

Mente e salute sono dunque interconnesse, come fossero un tutt’uno.

La connessione tra mente e salute: ecco come funziona

Quando una persona pensa o vive una situazione, il cervello trasforma gli stimoli sensoriali in campi elettromagnetici. Questi raggiungono poi le superfici cellulari degli organi controllati da quell’area cerebrale.

Il corpo si “regola” in base a come la mente classifica le esperienze pregresse. Modifica così l’espressione del DNA con cambiamenti strutturali nell’organismo e condizioni di disagio. La spinta interiore che ci indirizza verso l’evoluzione risente di questa continua mediazione innescando disagi e patologie.

Considerare solo le cause fisiche e visibili in una malattia, è come voler comprendere la storia di un film dall’ultimo fotogramma dell’ultima scena. Il medico deve considerare la conseguenza fisica di un processo che ha origini molto più profonde.

La BioPsicoQuantistica  

Questo è possibile grazie alla BioPsicoQuantistica, disciplina che ho studiato e strutturato in oltre vent’anni di esperienza clinica. Grazie alla metodologia da me elaborata, sono in grado di comprendere le cause emozionali e le situazioni di vita che connettono mente e salute, sviluppando patologie.

Con queste conoscenze, posso aiutare i pazienti ad intervenire su se stessi e permettere loro di agire al meglio per il proprio futuro. Ho dunque strutturato un modello che considera aspetti legati all’evoluzione della persona e alle sue interazioni sistemiche con l’ambiente che ho chiamato Naturopatia Evolutiva.

La Naturopatia Evolutiva

Partendo dalle cause ambientali che sollecitano le reazioni nell’organismo (fisiche, meccaniche, chimiche, alimentari ed emozionali), la Naturopatia Evolutiva considera tutti gli aspetti che le caratterizzano.

La differenza reale la fa l’approccio BioPsicoQuantistico, ovvero quella relazione alla base di sintomi e malattie creata da emozioni, cervello e organi. È il lavoro di crescita personale che conferisce alla Naturopatia la sua connotazione evolutiva.

La Naturopatia Olistica, disciplina che considera la multidimensionalità umana, insieme alla BioPsicoQuantistica, danno vita alla Naturopatia Evolutiva. Uno strumento innovativo al servizio di chi vuole fare del proprio problema, sintomo o disagio, un’opportunità di crescita.


Il Dr. Natale Petti è Psicologo clinico e Naturopata Evolutivo, direttore di Scuole Aron e Fondatore della BioPsicoQuantistica. Ha conseguito Master in PNEI, Neuropsicologia, Fisiologia del Comportamento e Ipnosi Clinica ed è autore delle pubblicazioni “Introduzione alla BioPsicoQuantistica” 2010, Ed. Ottimilibri; “Equilibrio, consapevolezza, evoluzione”, 2019, Ed. Gagliano.

Natale Petti

Sul nostro blog potete leggere Natale Petti: sincronicità e salute, articolo di presentazione al Simposio “Risonanze biologiche”, svoltosi a Firenze il 4 settembre 2021, la cui registrazone è visibile all’interno della piattaforma UAM.TV.


Nela piattaforma UAM EVOLUTION è disponibile la Masterclass di Natale Petti “Equilibrio, consapevolezza, evoluzione”

abbonati a uam tv

UAM TV nasce per offrire un palinsesto di Masterclass, Seminari, Film, Serie, Documentari e Live selezionati tra i più importanti Autori/Relatori/Trainer al mondo.

Al suo interno troverai approfondimenti a tema scientifico, medico, filosofico e spirituale per la tua crescita ed evoluzione personale, professionale e spirituale.

Entra nella Community Facebook “UAM.TV Community” per accedere a Live, Masterclass, Seminari e contenuti esclusivi. 

Lascia un commento

Noi e alcuni partner selezionati utilizziamo cookie o tecnologie simili come specificato nella cookie e privacy policy. Puoi acconsentire all’utilizzo di tali tecnologie chiudendo questa informativa.