Documentari Impegno e denuncia sociale Recensioni

Ghiaccio: sei vite migranti incastrate tra sport e burocrazia

Ghiaccio è la storia di un gruppo di migranti africani e il loro insolito incontro con uno sport altrettanto insolito: il curling. Un documentario sull’integrazione, sulla burocrazia italiana e su come lo sport aiuti a rompere il ghiaccio tra le culture.

Dal caldo equatoriale al palaghiaccio di Pinerolo

La vicenda ripresa si svolge nelle valli torinesi, in particolare intorno a Pinerolo, un piccolo comune dove sorge il maggiore palaghiaccio locale. In questa comunità ristretta si trovano a vivere i protagonisti del documentario: Kebba, James, Edward, Seedia, Lamin e Joseph.

Accomunati dallo status di richiedenti asilo, i sei giovani abitano nei piccoli comuni intorno all’area di Pinerolo. Durante i lunghi processi burocratici per regolarizzare la loro posizione, vengono messi in contatto con uno sport a loro del tutto sconosciuto.

Il curling, appunto. Uno sport impraticabile nel caldo africano, ma che nei palaghiaccio del Nord Italia trova un certo seguito. Appassionati a questa nuova disciplina, i sei formano la prima squadra di curling interamente composta da rifugiati: l’Africa First Curling Team. Insieme alla loro allenatrice, il team affina le proprie capacità fino a guadagnarsi la partecipazione al campionato nazionale.

Sportività e burocrazia

L’eccezionalità della partecipazione dell’Africa First Curling Team al campionato nazionale solleva un quesito: possono persone senza uno status di cittadinanza definito partecipare a eventi sportivi? Può questa partecipazione facilitare il processo di regolarizzazione?

Questo diventa uno dei punti cardine dell’argomento del film: la sportività come mezzo di avvicinamento culturale, ma anche normativo. Parallelamente ai loro allenamenti, le vite dei protagonisti vanno avanti tra continue attese di risposte da parte dello Stato. Un’attesa snervante di quello status di rifugiati che permetterebbe finalmente loro di uscire dal limbo in qui sono.

Il sogno di un team

Ghiaccio è un reportage su sei esistenze accomunate dall’indeterminatezza, che grazie all’assistenza di associazioni di volontari e al legame instaurato attraverso lo sport si impegnano per risolvere la loro situazione.

Sviluppando il senso di comunità, di aggregazione e di lavoro di squadra, oltre che alle capacità linguistiche e alla comprensione dell’importanza dei ruoli, i protagonisti formano gli strumenti per affrontare un futuro incerto.

Titolo: Ghiaccio
Regia: Tommaso Clavarino
Genere: documentario
Anno: 2019
Paese di produzione: Italia

Se le storie di integrazione vi appassionano, vi piacerà il film La Mia Classe, interpretato da Valerio Mastandrea. Potete anche leggere la nostra recensione La Mia Classe: Lingua e Integrazione.

Prova Gratis UAM.TV per una settimana!
UAM.TV. Film, documentari e videocorsi per un altro mondo possibile.

Ti è piaciuto questo articolo? Puoi condividerlo sulla tua pagina social cliccando sulle iconcine qui sotto.

Ti ricordiamo che puoi consultare il nostro palinsesto in qualsiasi momento presso il catalogo pubblico di UAM.TV.

Se hai voglia puoi lasciare un commento qui sotto.

Lascia un commento

Noi e alcuni partner selezionati utilizziamo cookie o tecnologie simili come specificato nella cookie e privacy policy. Puoi acconsentire all’utilizzo di tali tecnologie chiudendo questa informativa.