Recensioni

The Perón Identity

Ricostruire la storia e la vita di Juan Domingo Perón è complicato. Perché il politico argentino ha avuto il potere, dalla fine della Seconda Guerra mondiale al 1955, anno del suo esilio, di cambiare la sua storia personale e quella del suo paese.

Il regista Diego D’Innocenzo prova a ricostruire il puzzle che è Perón, partendo dal suo coinvolgimento come colonnello nel golpe del ’43 del GOU (Grupo de Oficiales Unidos) a seguito del quale viene nominato Ministro della Guerra, segretario del lavoro e vicepresidente.
Nel giro di due anni, alle elezioni del ’46, viene eletto per la prima volta Presidente.

Plaza de Mayo,  Juan Domingo Perón

Affiancato da Eva Duarte, meglio conosciuta come Evita, fondamentale in tutta la sua campagna elettorale, Perón guida l’Argentina nel suo periodo d’oro. La coppia diventa il simbolo dell’Argentina giustizialista. Da un lato Evita, “madre” del paese, e prima vera First Lady, che controllava i sindacati e i giornali, dall’altro Perón capo militare e politico. Ma più il potere nelle mani del Presidente cresceva più gli oppositori politici, riunitisi in un unico partito (Unione Democratica), cercavano qualcosa per screditarlo. Perón usò tutto il suo potere per nascondere il passato suo e quello dei suoi familiari più stretti.

Quello che il regista porta agli occhi dello spettatore è la dualità della figura di Perón. Così presente per i lavoratori argentini e così, al contrario, è oscura la sua vita privata, piena di zone d’ombra che potevano far precipitare la sua carriera politica.

Per tutta la sua vita Perón nasconderà le sue umili origini, il suo primo matrimonio (che non fu con Evita, ma con Aurelia Tisson) e tutto quello che poteva compromettere il suo potere. Solo in età avanzata l’ex presidente si lascerà scappare qualche indiscrezione riguardo il suo passato.

Uno dei suoi biografi ufficiali scriverà

“Le verità si confondono a tal punto che sembra di trovarsi di fronte a due personaggi diversi. Narrare di Perón è un’impresa senza fine.

Durata50 min
Generedocumentario
RegiaDiego D’Innocenzo
SoggettoDiego D’Innocenzo
SceneggiaturaDiego D’Innocenzo, Andrea Franceschino
Casa di produzioneTerra
MontaggioMicaela Della Siria

Lascia un commento

Noi e alcuni partner selezionati utilizziamo cookie o tecnologie simili come specificato nella cookie e privacy policy. Puoi acconsentire all’utilizzo di tali tecnologie chiudendo questa informativa.