Recensioni

Viaggio da paura: l’on the road in Medio Oriente

Omar, Ramy e Jousef (o jay come preferisce essere chiamato) sono i protagonisti della commedia on the road “Viaggio da paura” (From A to B, in lingua originale) del regista Ali F. Mostafa.
I tre amici, dopo essersi persi di vista a causa della morte dell’amico comune Hadi, decidono di intraprendere un viaggio, che originariamente avrebbero dovuto fare tutti e quattro insieme, da Abu Dhabi a Beirut, per visitare, nel giorno del suo compleanno, la tomba di Hadi.

Il viaggio


A causa del senso di colpa nei confronti del defunto amico, morto sotto i bombardamenti dopo essere partito da solo, Omar, insegnante di educazione fisica e prossimo neopapà, decide di ricontattare il vecchio gruppo per proporgli di partire in omaggio a Hadi. Un viaggio di redenzione.
Il primo che incontra è Ramy, un vlogger attivista politico (dalla sua lussuosa residenza) da 737 follower su Twitter, che è incapace di staccarsi dalla madre che parte inizialmente di nascosto, per incontrarsi con una vecchia fiamma del liceo che vive proprio a Beirut.
Jay è un donnaiolo e aspirante dj, mantenuto dal ricco padre, che viene invitato a suonare in un club di Beirut per il Capodanno.

I tre, divenuti amici nei banchi di una prestigiosa scuola americana, hanno origini culturali e di nascita diverse (Omar è siriano, Ramy egiziano e Jousef è saudita). Decideranno, quindi, di partire da Abu Dhabi guideranno fino a Beirut attraversando l’Arabia Saudita, la Giordania e la Siria.
Sarà un viaggio ricco di sorprese e di risate.

Viaggio da paura,
Jousef, Ramy e Omar

Un mondo diverso

La pellicola apre allo spettatore occidentale una visione finora sconosciuta di quello che significa essere giovane e vivere in Medio Oriente. Attraverso lo strumento della commedia, il regista ci porta a conoscere tutte le sfumature di quel mondo che ad alcuni piace nascondere sotto etichette di comodo quasi sempre sono funzionali al rifiuto di andare oltre nella comprensione della diversità.
Omar, Ramy e Jay sono musulmani (anche se Jousef beve alcolici), ma non per questo sono ragazzi “strani”. Provano sentimenti come tutti i loro coetanei, hanno amici, genitori e famiglia. L’unica differenza rispetto ai ragazzi occidentali è il mondo in cui vivono, mondo che ha portato alla morte del loro amico Hadi.

Quel che resta

Man mano che “Viaggio da paura” va avanti , i toni cambiano così come i protagonisti che, usciti dal mondo fatato di Abu Dhabi, si scontrano con la realtà dei nostri tempi fatta di guerra, di rivolte, di morte e miseria. Perciò I tre devono venire a patti con quella che è stata la loro vita fino a quel momento.

Nelle loro avventure (una su tutte: il morso dello scorpione con le sue conseguenze) i tre mostrano le loro debolezze e allo stesso tempo la determinazione di chi vuole raggiungere una meta precisa a ogni costo anche se, per farlo, dovrà superare non solo problemi personali, ma trovarsi faccia a faccia con chi pretende, con addosso una divisa o con un’arma in mano, che ci si schieri (non importa se per una squadra di calcio o per una fazione politica).

Titolo originaleFrom A to B
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneEmirati Arabi Uniti, Giordania, Libano
Anno2015
Durata108 min
Generecommedia, avventura
RegiaAli F. Mostafa
SceneggiaturaMohamed Hefzy

Lascia un commento

Noi e alcuni partner selezionati utilizziamo cookie o tecnologie simili come specificato nella cookie e privacy policy. Puoi acconsentire all’utilizzo di tali tecnologie chiudendo questa informativa.