Documentari Recensioni

Fine Lines: alla ricerca di se stessi su una parete verticale

Pochi sport incarnano lo spirito dell’avventura, della tenacia e del brivido come l’arrampicata. Che sia l’alpinismo o la scalata su roccia, questi sport hanno un alone di pericolo e fascino che li circonda. E chi li pratica, spesso trova significati profondi e nuovi modi di vivere.

Fine Lines racconta questo variegato mondo di scalatori e avventurieri, raccogliendo le loro testimonianze e mettendo a confronto le visioni differenti su questo tipo di disciplina. Con la partecipazione di alcuni dei più famosi scalatori mondiali, il documentario entra nella vita di queste persone.

Una sola parete, tanti modi di scalarla

A chi è meno esperto, quando si parla di arrampicata potrebbe venire in mente una disciplina univoca e piuttosto simile in tutti i contesti. Questa è la prima concezione che Fine Lines lascia cadere, facendo il punto su quanto sia variegato il mondo degli scalatori.

Nel farlo, ci presenta alcuni dei massimi esponenti dell’alpinismo, cioè la scalata di montagne attraverso pareti rocciose e ripide salite da percorrere sia a piedi sia con il piccone; dell’arrampicata su roccia classica, svolta con moschettoni e funi di sicurezza; e anche del free climbing disciplina estrema di scalata senza alcuna forma di sicurezza.

Attraverso oltre venti storie che la regista Dina Khreino ha seguito per oltre 3 anni, il film parla di chi affronta le montagne, di chi si avventura su scoscese scogliere a strapiombo sull’oceano, di chi si arrampica alla massima elevazione per poi saltare con il paracadute. Tutti modi diversi di vivere l’altezza e l’ignoto, ma accomunati dalla ricerca di un senso più profondo di sé.

Che cosa si trova lungo una parete verticale?

I protagonisti di Fine Lines non si limitano a descrivere quella che per loro è la vita degli scalatori. Piuttosto, raccontano quella che è stata la vita dopo le scalate, il modo in cui le loro esperienze a grandi altezze abbiano loro insegnato a gestire la loro mente.

Attraverso storie di grande amicizia in montagna, spaventosa solitudine sulle rocce, momenti di rapimento totale di fronte alla bellezza alpina o di presenza assoluta di fronte al pericolo di una caduta, questi sportivi parlano di come la vita da scalatori li abbia forgiati e cambiati nel profondo.

Fine Lines è un documentario da vedere non solo per chi vuole saperne di più sugli sport ascensionistici, ma soprattutto per chi è interessato al romanticismo di queste discipline e al cambiamento interiore che attraversano gli appassionati di scalata.

Titolo originale: Fine Lines
Regia: Dina Khreino
Genere: documentario
Durata: 97′
Anno: 2018
Prova Gratis UAM.TV per una settimana!
UAM.TV. Film, documentari e videocorsi per un altro mondo possibile.

Se le storie ambientate in alta montagna vi interessano, non perdetevi il film Manaslu: la montagna delle anime. Potete leggere anche la nostra recensione Manaslu: vita e morte sulla montagna delle anime.

Ti è piaciuto questo articolo? Puoi condividerlo sulla tua pagina social cliccando sulle iconcine qui sotto.

Ti ricordiamo che puoi consultare il nostro palinsesto in qualsiasi momento presso il catalogo pubblico di UAM.TV.

Se hai voglia puoi lasciare un commento qui sotto.

Lascia un commento

Noi e alcuni partner selezionati utilizziamo cookie o tecnologie simili come specificato nella cookie e privacy policy. Puoi acconsentire all’utilizzo di tali tecnologie chiudendo questa informativa.