Documentari Recensioni

La sostanza: storia, origini e potenzialità dell’LSD

Tra le molte sostanze psicoattive, poche hanno avuto un impatto tanto forte sulla cultura come l’acido lisergico, comunemente detto LSD. Scoperto quasi casualmente dal dottore svizzero Alberto Hoffman, questo derivato dell’ergot ha da subito manifestato potenzialità e misteri simili.

La scoperta di una nuova sostanza

La Sostanza ripercorre la scoperta del dottor Hoffman, i primi impieghi e gli esperimenti che vennero svolti per scoprire tutte le possibili applicazioni di uno degli allucinogeni più potenti mai creati. Una sostanza dai molti rischi, ma capace di portare consapevolezze mai pensate.

L’invenzione dell’LSD si deve a una ricerca che un medico svizzero stava conducendo sull’ergot, un fungo che cresce sulla segale cornuta e conosciuto sin dall’antichità per le sue proprietà allucinogene. Albert Hoffman venne in contatto con la sostanza in modo accidentale: una modica quantità cadde sulla pelle nuda, venendo assorbita da essa.

Lo stato di coscienza alterata sorprese del tutto Hoffman: fu un’esperienza che lo spinse a una ricerca febbrile sulla sostanza appena sintetizzata. Una ricerca che destò grande scalpore e interesse da parte di tutta la società, interessata al potere di questo acido allucinogeno.

La strada verso l’illegalità

La ricerca di Hoffman e di altri scienziati verteva sullo scoprire le applicazioni più pacifiche ed edificanti per l’umanità. Ma presto anche altre organizzazioni si interessarono alla sostanza: gruppi come la CIA, che la utilizzarono nel controverso progetto MKUltra.

Un programma nel quale l’acido lisergico venne testato come droga per il lavaggio del cervello, infliggendo gravi danni a persone non consenzienti né preparate all’esperienza che avrebbero vissuto. Anche l’esercito svolse test sull’LSD, sperando di ricavarne un’arma capace di far arrendere i nemici senza dover combattere.

Alla fine, attorno all’acido lisergico si creò una nomea negativa che vedeva questa sostanza come la fonte di tutti i mali sociali, una minaccia da debellare il prima possibile. Il risultato? Ogni forma di ricerca positiva sulla sostanza cessò e il suo utilizzo fu confinato nell’illegalità.

Un documentario per il rinascimento psichedelico

La Sostanza ripercorre minuziosamente le fasi dello sviluppo della ricerca attorno all’LSD, avvalendosi delle parole di Albert Hoffman e di molti altri ricercatori. Una ricostruzione storica di un fenomeno scientifico e culturale spesso ignorato e posto sotto un fortissimo stigma.

In questo periodo in cui la ricerca sugli psichedelici sta tornando a essere accettata e addirittura finanziata dai governi, vale la pena riscoprire la genesi di questo mondo. Un mondo marginalizzato, ma capace di aprire porte e mondi interiori che mai avremmo immaginato.

Titolo originale: The Substance
Regia: Martin Witz
Genere: documentario
Anno: 2011
Durata: 89”
 UAM.TV

Se vi interessa conoscere di più sul mondo delle sostanze e degli psichedelici, non perdetevi il documentario Tobì Tobì: una cosa alla volta, incentrato su un viaggio di ricerca spirituale in Messico. Potete anche leggere la nostra recensione Tobì Tobì: imparare l’arte di fare le cose con calma sulla via del peyote.

Oppure potrebbe interessarvi il documentario Quelli che volevano guarire, di cui potete leggere la nostra recensione Quelli che volevano guarire.

Ti è piaciuto questo articolo? Puoi condividerlo sulla tua pagina social cliccando sulle iconcine qui sotto.

Ti ricordiamo che puoi consultare il nostro palinsesto in qualsiasi momento presso il catalogo pubblico di UAM.TV.

Se hai voglia puoi lasciare un commento qui sotto.

Lascia un commento

Noi e alcuni partner selezionati utilizziamo cookie o tecnologie simili come specificato nella cookie e privacy policy. Puoi acconsentire all’utilizzo di tali tecnologie chiudendo questa informativa.