Arte, cultura e solidarietà Le buone notizie da Gaia

L’agenzia di adozione per peluche in cerca di nuovi amici

Si chiama “Già Amati” l’agenzia di adozione inglese che si occupa di una categoria molto particolare: i peluche usati in cerca di nuove famiglie.

L’agenzia inglese nasce con l’idea di cambiare il modo in cui ci relazioniamo agli oggetti, in particolare ai giocattoli usati. Rifacendosi ai principi dell’economia circolare e del riutilizzo consapevole, “Già Amati” continua il viaggio di peluche che altrimenti finirebbero in qualche discarica.

Il modello che seguono è piuttosto semplice: attraverso il sito web dell’agenzia, “Già Amati” raccoglie peluche usati da diversi donatori. Dopo averli raccolti, i giocattoli vengono lavati accuratamente, aggiustati quando troppo rovinati e poi impacchettati.

Attraverso i social media, i vecchi peluche vengono pubblicizzati e venduti ad un prezzo forfettario di circa 10 euro.

Apprezzare le storie dietro i difetti

Una delle particolarità di “Già Amati” è che i suoi membri non cercano di ripristinare i giocattoli o di riportarli allo stato originale. Anzi, sono proprio i difetti e i danni subiti che danno valore ai piccoli peluche.

La filosofia di questa agenzia di adozione per peluche, infatti, è quella di esaltare la storia degli oggetti che vende. Facendo così risaltare la “personalità” del peluche, la sua storia e l’amore che ha già ricevuto: un principio che dà il nome stesso all’agenzia.

I giocattoli trattati da “Già Amati” vengono riparati solo nel momento in cui i danni subiti li rendano del tutto inutilizzabili. Allo stesso modo, i lavaggi a vapore a cui vengono sottoposti hanno solo lo scopo di igienizzare il pupazzo.

Per il resto, i difetti e le caratteristiche che il peluche ha acquisito durante il suo viaggio vengono conservate così come sono!

Un’idea maturata per recuperare una categoria sprecata

L’idea di “Già Amati” è di Charlotte Liebling, una giovane donna inglese che ha sviluppato il concetto di questo business durante un’esperienza di volontariato.

Lavorando in un’associazione impegnata nella raccolta di indumenti usati, notò che la quasi totalità di vecchi pupazzi e peluche che venivano inviati finiva per venire buttato via o per accumularsi negli scaffali più polverosi.

Per rimediare a questo spreco, Liebling ha deciso di creare la sua agenzia, che fino ad oggi ha raccolto e rimesso in circolazione circa 10000 peluche!

Prova Gratis UAM.TV per una settimana!
UAM.TV. Film, documentari e videocorsi per un altro mondo possibile.

Ti è piaciuto questo articolo? Puoi condividerlo sulla tua pagina social cliccando sulle iconcine qui sotto.

Ti ricordiamo che puoi consultare il nostro palinsesto in qualsiasi momento presso il catalogo pubblico di UAM.TV.

Se hai voglia puoi lasciare un commento qui sotto.

Lascia un commento

Noi e alcuni partner selezionati utilizziamo cookie o tecnologie simili come specificato nella cookie e privacy policy. Puoi acconsentire all’utilizzo di tali tecnologie chiudendo questa informativa.