Educazione e insegnamento

Fate fiabe e dintorni. Gratitudine

Si parla molto di gratitudine.

Parè essere una delle condizioni più favorevoli e proficue per l’anima e la vita serena delle persone.

È possibile che una piccola parola come questa possa trasformare una intera realtà?

Cosa significa veramente essere grati?

Nel Regno di Fatália la prima parola che si nomina al mattino è proprio grazie.

Tutte le Fate si danno appuntamento nella grande piazza, si prendono per mano creando un immenso cerchio; a una a una esprimono il loro grazie alla vita, agli alberi, agli animali, agli insetti che provvedono alla continuazione della loro esistenza. Invocano anche un pensiero d’amore per la razza umana affinché si renda sempre più consapevole di quanto ha.

L’essere umano è disattento! – sospira Fata Lia – mentre il resto del gruppo annuisce gemendo anche un po’.

E continua, sperando di fare breccia nei nostri cuori spesso voltati altrove: Sulla Terra tutto parla di bellezza, armonia, cooperazione. Solo l’uomo preda e distrugge. Stanotte usciremo dal Regno e andremo a popolare i loro sogni, suggerendo strumenti utili.

Che ne pensate?

Fate in missione

La sera stessa e con gran fatica, le Fate indossarono la loro tunica lunga e colorata, si posero in testa il cappellone a punta e scivolarono nei sogni degli umani.

Chi consigliava di ricordare quanto fosse bella la vita, chi di prendere i colori e disegnare le emozioni che creava la gratitudine, chi ancora di procurarsi un quadernino e scrivere ogni sera almeno tre cose accadute durante il giorno che valesse la pena ringraziare.

Ad alcuni uomini e donne di buona volontà permisero anche di essere viste.

Durante il sonno le distanze tra il visibile e invisibile si annullano.

Fermarsi un attimo per ringraziare tutto ciò che vive sta alla base della felicità.

Assaporare la presenza delle piccole cose e portare quel piacere in tutte le cellule fa vibrare la giornata ad alte frequenze e dona sorrisi inaspettati sempre.

Il periodo storico che stiamo vivendo ci offre opportunità uniche che non si sono mai verificate prima: abbiamo modo di ritagliarci tempo per riflettere, tempo per leggere, ottenere informazioni via web di cui mai ci saremmo incuriositi prima. Possiamo imparare a conoscerci meglio attraverso i tanti webinar che ci vengono proposti, ascoltare psicologi, counselor, autori vari sui canali social.

Ma da chi dipende star bene o meno bene?

Ovviamente sempre e soltanto da noi.

A che serve il sussurrare delle Fate se tacitiamo i loro appelli?

A che serve un libro se ne scordiamo i contenuti?

A che serve spendere soldi in un corso online se poi non ne applichiamo gli insegnamenti?

La gratitudine parte dall’umiltà di riconoscere che se non camminassimo su questo magnifico pianeta che si offre continuamente e senza limiti, saremmo nulla.

I nostri occhi possono vedere? Grazie.

Le nostre mani possono toccare? Grazie.

Il nostro cuore batte? Grazie.

Anche oggi siamo vivi? Grazie.

Stiamo leggendo queste parole? Grazie.

Abbiamo qualcosa o qualcuno per cui vale la pena vivere? Grazie.

Ti invito a scegliere un piccolo quaderno; sceglilo con attenzione, ti deve piacere, dev’essere bello.

Mettilo sul comodino e ogni sera prima di dormire, annota tre cose per cui senti gratitudine.

Rileggi una volta al mese tutte le cose di cui sei grata o grato;.

Saranno 1.095 in un anno.

Se porterai attenzione a tutto ciò che hai già, difficilmente ti sentirai povero di qualcosa.

Nel video di oggi un esempio di gratitudine doppia: la mia verso un’oliva verde oliva che mi ha suggerito la fiaba, la seconda quella di Lucia e Antonio nei confronti dell’adozione di un ulivo da parte mia.

www.adoptmeitaly.it se volete fare come me.

PS: Il mio compito è alleggerire i cuori tristi, sciogliere i pensieri lugubri, ridare speranza attraverso strumenti lievi, fatati e anche un po’ autoironici.
La leggerezza salverà il mondo.

Se avete voglia di lasciare un commento a questo post scrivetemi compilando il form qui sotto. Sarò felice di scambiare un po’ di idee con voi!

Per vedere le puntate precedenti di Fate fiabe e dintorni clicca qui o guarda l’elenco:

  1. Fate , fiabe e dintorni.
  2. Fate fiabe e dintorni. Giudizio.
  3. Fate, fiabe e dintorni. Fatalmente è Natale!
  4. Buon 2021 da Fatàlia.
Iscriviti a UAM.TV, la tv della consapevolezza con approfondimenti, film,documentari e voci fuori dal coro.
UAM.TV Voci fuori dal coro-Documentari film e approfondimenti per Un Altro Mondo possibile

Ti è piaciuto questo articolo? Puoi condividerlo sulla tua pagina social cliccando sulle iconcine qui sotto.

Vi ricordiamo che potete visionare in qualsiasi momento il nostro palinsesto nel catalogo pubblico di UAM.TV

Lascia un commento

Noi e alcuni partner selezionati utilizziamo cookie o tecnologie simili come specificato nella cookie e privacy policy. Puoi acconsentire all’utilizzo di tali tecnologie chiudendo questa informativa.