Documentari Recensioni

Bugs: il gusto di un tabù

Quale sarà il cibo del futuro? Secondo Bugs, saranno gli insetti, ma non come immaginiamo noi. Lo scopo dei due protagonisti, giovani chef danesi, è quello di trasformare la percezione che abbiamo dell’entomofagia – il consumo alimentare d’insetti.

Un documentario che ci farà pensare sugli orizzonti della produzione alimentare e allo stesso tempo stimolerà il buongustaio avventuriero che c’è in noi.

IL GOURMET NEL FORMICAIO

Lo chef Ben Read e il ricercatore Josh Evans sono i due incaricati del Nordic Food Lab, un’associazione impegnata nella ricerca di cibo sostenibile. Lo scopo del loro viaggio è scoprire le tradizioni culinarie di quei paesi dove il consumo di insetti non è solo accettato, ma anche largamente praticato.

Un tour de force culinario attraverso i formicai e gli alveari di Africa, Asia e, forse con sorpresa di qualcuno, anche l’Italia. Infatti, anche il sardo casu marzu ha trovato un posto nell’elenco di gastronomia entomologica dei due protagonisti.

Infilando le mani in termitai, alveari e zolle di terra, i due portano alla luce dei veri e propri tesori, imparando ad apprezzare sapori e odori che normalmente ci spingerebbero al ribrezzo. Coniugando la nutrizione con la presentazione, come è proprio di un vero chef, la materia prima della cucina entomologica diventa una pietanza invitante davanti ai nostri occhi.

IL FUTURO DEL CIBO

Oltre agli esperimenti culinari, fatti in compagnia di guide locali e abbinando i sapori del luogo per creare piatti unici, i due hanno anche passato molto tempo a parlare con ricercatori e nutrizionisti. L’impegno che unisce queste persone non è solo quello di normalizzare un modo di cucinare.

L’obiettivo principale è quello di combattere un nemico che si avvicina sempre più: la fame. Infatti, secondo la FAO, nel 2050 ci saranno più di 10 miliardi di umani sulla Terra. Questo significa che la produzione alimentare, già portata all’estremo, dovrà aumentare di un ulteriore 70%.

La soluzione, sia in termini di abbassamento dell’impatto ambientale che di fabbisogno alimentare, potrebbe essere proprio l’allevamento su larga scala di insetti commestibili. Ma per arrivare ad adottare questa soluzione su larga scala, occorre raggiungere un maggiore livello di fiducia nel pubblico.

Questo è lo scopo del documentario Bugs: raccontare come il mondo della cucina possa trasformare un alimento, che in Occidente è considerato tabù, nella base per l’ideazione di una gastronomia raffinata e nutriente.

LA PSICOLOGIA DEL BUONO

Non siamo nuovi all’adagio che il “cibo buono parte dall’occhio”. Non tanto per come ci viene presentato, ma soprattutto per come noi lo vediamo: nutrimento o rifiuto. La considerazione che abbiamo di quello che mangiamo ne determina lo status nelle nostre cucine.

Lo sa bene chi si è riavvicinato alla cucina popolare, dovendo imparare nuovamente a consumare frattaglie, radici o erbe selvatiche. Tante ricette sono state riscoperte in questo modo, anche in un’ottica di riduzione degli sprechi.

Ma per quanto riguarda gli insetti? Nella tradizione culinaria europea sono un tabù assoluto, se escludiamo pochissime regioni. Non abbiamo nemmeno l’autorità di una nonna che ci faccia da guida in questo mondo culinario – un’autorità che per noi italiani è inalienabile e incontestabile!

Dunque, cosa ci resta? Forse solo guardare Bugs, lasciarci guidare dalla visione dei giovani cuochi del Nordic Food Lab e ascoltare quel buongustaio avventuroso che abbiamo dentro. Rispondere alla sua chiamata, dopotutto, potrebbe anche salvare il nostro pianeta.

Potete vedere il trailer di “Bugs” qui.

Se vi interessa il rapporto tra mondo degli insetti e industria alimentare, non perdetevi su Uam.TV il documentario “Un Mondo In Pericolo” di Markus Imhoof, un appassionante viaggio nel microcosmo delle api: immagini spettacolari e nozioni di scottante attualità rivelano al pubblico un mondo che va ben al di là di fiori e miele.

Di “Un mondo in pericolo” potete leggere qui la nostra recensione e vedere qui il trailer.

Regia: Andreas Johnsen
Anno: 2011
Durata: 73”
Genere: documentario
Paese di produzione: Danimarca
Iscriviti a UAM.TV, la tv della consapevolezza con approfondimenti, film,documentari e voci fuori dal coro.
UAM.TV Voci fuori dal coro-Documentari film e approfondimenti per Un Altro Mondo possibile

Vi ricordiamo che potete consultare il nostro palinsesto in qualsiasi momento presso il catalogo pubblico di UAM.TV.

Ti è piaciuto questo articolo? Puoi condividerlo sulla tua pagina social cliccando sulle iconcine qui sotto.

Lascia un commento

Noi e alcuni partner selezionati utilizziamo cookie o tecnologie simili come specificato nella cookie e privacy policy. Puoi acconsentire all’utilizzo di tali tecnologie chiudendo questa informativa.