Viaggi consapevoli

“Con le ali ai piedi” – Il tratto molisano.

La grotta di San Michele a Sant’Angelo in Grotte.

L’affascinante tratto molisano di “Con le ali ai piedi” è tutto da scoprire e da raccontare.

Si inizia con la visita, in punta di piedi, di un luogo potente e imperdibile: la chiesa-grotta San Michele, il più importante santuario in Molise dedicato a San Michele Arcangelo.

Si trova a Sant’Angelo in Grotte, piccolo borgo medievale del Molise con poco meno di 200 abitanti, posto in cima ad una montagna sulla strada tra Castelpetroso e Macchiagodena, in provincia di Isernia.

L’ origine di questa chiesa è molto antica, legata alla presenza di una grotta che, secondo la tradizione, fu frequentata dall’Arcangelo Michele prima di spostarsi in quella più celebre del Santuario di San Michele sul Gargano, nei pressi del quale, come vedremo nella prossima ed ultima puntata, terminerà questo splendido cammino.

L’ atmosfera all’interno è silenziosa ed emozionante, ad ogni passo la presenza di San Michele si fa più palpabile…

La chiesetta “superstite” sotto il cavalcavia di Ripalimosani.

A Ripalimosani, si trova invece un angelo in carne e ossa: si chiama Gianni Manusacchio, ripese innamorato della sua terra, che e ci racconta dell’incredibile salvataggio di una meravigliosa “mini” chiesa dedicata a Sant’Antonio da Padova.

Capolavoro dell’architettura ecclesiastica tratturale del Seicento , questo gioiellino stava per essere abbattuto per lasciar spazio alla costruzione di un cavalcavia.

Ascoltiamo come Gianni è riuscito a scongiurare lo svolgersi di un triste destino ormai deciso…

Secoli e secoli di storia nel Museo dei Mestieri di Vincenzo a Toro.

Quello con Vincenzo Colledanchise a Toro, in provincia di Campobasso, è uno di quegli incontri che segnano un cammino.

Depositario della cultura etnografica molisana, Vincenzo, insieme all’amico Fernando, ha creato negli anni un incredibile museo che raccoglie oltre 3.000 reperti provenienti dal mondo rurale e dalla tradizione contadina molisana, da lui raccolti girando per le rimesse e i casali della zona.

Piatti, utensili da cucina, pentole, arnesi in ferro battuto e mille altri oggetti di uso quotidiano sono appesi alle alte pareti di mattone dell’immensa cantina che ospita questa interessantissima collezione.

In una stanza davvero peculiare del museo vi sono degli oggetti che testimoniano un inatteso sincretismo tra paganesimo e cristianesimo, e cioè dei falli votivi in onore di Priapo, tributo alla fertilità che verrà pian piano sostituito dalla venerazione per i Santissimi Cosma e Damiano, ma che, per un certo periodo, venivano addirittura trasportati in processione al posto del crocifisso!

Ed eccoci così giunti quasi al termine del cammino “Con le Ali ai Piedi”. Non perdetevi dunque la prossima e ultima puntata di “Abha on the road” che ci saluterà dal Santuario di Santa Maria in Pulsano sul Gargano.

E, come sempre, auguriamo “buon cammino” alla nostra “Abha on the road”!

Se volete immergervi nel mondo di Abha e ripercorrere le prime tappe del cammino “Con le Ali ai piedi” vi invitiamo alla visione delle puntate precedenti :

1. Comincia oggi il lungo cammino per le vie del mondo con “Abha on the road”!

2. Il primo cammino “Con le ali ai piedi”. Sulle orme di San Francesco verso la grotta di San Michele Arcangelo.

3. L’incontro con Daniela e la Grotta di Santa Filippa Mareri.

4. L’incontro con il pastore e poeta Vincenzo.

5. Il “dolce” incontro con l’apicultore Vittoriano.

6. La tappa mistica

7. Il bosco sacro

Grafica di Gabriela Ramirez

Se volete approfondire la vostra conoscenza dei cammini sacri vi consigliamo la visione su UAM.TV de “Il Cammino di Santiago“, del quale potrete leggere qui la nostra recensione.

Se vi appassiona la storia di San Michele Arcangelo e il culto a lui dedicato, non perdetevi sempre su UAM.TV il bellissimo “La via dell’Angelo” di Germano di Mattia e Mi-ka-el – C’è altro guardando oltre?, di Filippo Fagioli e Massiliano Varrese, di cui potrete leggere qui la nostra recensione

abbonati a uam tv

Ti è piaciuto quest’articolo? Puoi condividerlo sulla tua pagina social cliccando sulle iconcine qui sotto.

Rispondi