Arte

RE-ACT. Virus Art Attack

Articolo a cura di Studio Arte 15

RE-ACT. Virus Art Attack è un progetto espositivo virtuale in mostra sui canali social di Studio Arte 15, durante il lungo periodo della quarantena a causa del Covid-19.

Studio Arte 15 è una società imprenditoriale, tutta al femminile, con sede operativa a Roma e Dubai che opera nel campo dell’arte contemporanea con esperienza di curatela di mostre in spazi pubblici e privati e la pianificazione strategica per l’acquisizione di opere d’arte nelle collezioni.

Grazie al nostro lavoro abbiamo la fortuna di confrontarci quotidianamente con artisti contemporanei e attraverso le loro opere, di condividere le trasformazioni che la vita impone all’esistenza dell’uomo.

Ed è proprio da questo continuo confronto che insieme al duo artistico Elastic Group Artistic of Research, abbiamo sentito la necessità di dare vita a questo progetto: RE- ACT come reazione attiva alla situazione di forzato isolamento già entrato tristemente nella storia.

Il radicale cambiamento dello stile di vita quotidiano che stiamo vivendo per il quale abbiamo cambiato drasticamente le nostre abitudini, che fino solo a pochi mesi fa eravamo soliti svolgere senza limitazioni di spostamenti e di relazioni sociali, ha avuto delle conseguenze sul piano psicologico a cominciare dal nostro rapporto con la paura!

La situazione è ancora surreale! Come hanno reagito gli artisti invitati a questa quarantena?

Gli abbiamo chiesto di lasciare una testimonianza con una loro opera, una riflessione, un gesto creativo come reazione all’emergenze e all’incertezza che stavano vivendo. Il risultato ottenuto, raccolto all’interno del video di presentazione qui pubblicato, non si limita a far vivere a noi spettatori un’esperienza estetica ma un’interpretazione instabile che contribuisca a trasmettere un punto vista attivo, seguendo il ritmo dei tempi.

In tutto questo periodo la cultura non si è fermata.
Sui social network siamo stati invasi da dirette, interviste, talk, passeggiate virtuali in gallerie d’arte contemporanea e nei Musei. In molti ci siamo interrogati sull’efficacia di questa nuova offerta culturale, soprattutto considerando che l’approccio all’opera d’arte deve essere pratico, esperienziale. Ma la volontà di realizzare delle opere d’arte nate dalla convivenza di tutte le emozioni scaturite dalla pandemia, ci ha donato un’importante testimonianza sugli effetti causati dall’attacco di questo pericoloso virus, permettendoci di contribuire a esorcizzarlo con l’Arte, per questo è nato il progetto RE- ACT !

Le ventotto opere presentate offrono più possibilità di lettura e di interpretazione, punti di vista personali. È creando una relazione con lo spettatore che l’arte riesce a comunicare un messaggio.

Il lavoro dell’artista ha la capacità di divenire esperienza per l’osservatore, dal momento che l’opera l’arte non è separata dall’esperienza dell’uomo.

In questo contesto di emergenza mondiale ci auguriamo di aver contribuito a comunicare, attraverso lo sguardo dell’arte, il radicale cambiamento dello stile di vita quotidiano vissuto dagli artisti.

Un punto di vista che grazie all’immaginazione e alla creatività ci insegna a guardare oltre!

Articolo a cura di Studio Arte 15

Studio Arte 15 Roma-Dubai

Consulenza mostre investimenti

www.studioarte15.com

Lascia un commento